Vai al contenuto
Home » Primo Consiglio Comunale. Nasceranno le consulte per servizi più efficienti

Primo Consiglio Comunale. Nasceranno le consulte per servizi più efficienti

Si è ufficialmente insediato il Consiglio Comunale di Ugento. Durante la prima convocazione dell’era Chiga, avvenuta presso l’anfiteatro della scuola media Ignazio Silone, sono state assegnate le cariche da parte del primo cittadino. 

Mi avvalgo di una squadra preparata e, per certi versi, già collaudata, – afferma il neo sindaco Salvatore Chigalavoreremo senza sosta perché non possiamo permetterci di fermarci”.

Importanti novità riguardano la carica del Presidente del Consiglio affidato ad una veterana della politica locale e che avrà importanti ruoli in questo mandato amministrativo. 

Si tratta dell’avvocato Maria Venere Grasso, già assessore uscente della precedente Amministrazione Lecci con sette deleghe: giustizia, contenzioso, politiche di prevenzione per l’ordine pubblico e la sicurezza, contratti, personale, affari istituzionali e generali, istruzione e diritto allo studio. Negli anni precedenti, invece, ha presieduto i lavori relativi ad importanti e delicati strumenti urbanistici: piano comunale delle coste, area marina protetta, piano regolatore del porto, piano regolatore generale, piano del parco regionale di Ugento. Si tratta del terzo mandato col gruppo “Cittadini Protagonisti”

Da oggi, dunque, una nuova sfida: il ruolo di Presidente del Consiglio. “È una grande responsabilità per me, – afferma Maria Venere Grasso – sono chiamata a svolgere un ruolo importante come garante di ciascun componente del Consiglio. Eserciterò il mio mandato con l’impegno di dar voce alla pluralità che questa assise rappresenta, come deciso dalle nostre concittadine e dai nostri concittadini”.

Grasso durante l’intervento ha sottolineato che il suo compito sarà anche quello di avvicinare la cittadinanza alle istituzioni. Promuoverà la costituzione della Consulta delle frazioni per dare voce ai residenti di Gemini e Torre San Giovanni. Sarà data esecuzione al progetto di bonifica e navigabilità dei bacini, Torre Mozza vedrà recuperata la sua torre e anche gli abitanti di Lido Marini e delle periferie vicine a Melissano, Alliste e Taurisano saranno protagonisti del cambiamento”. 

La neo Presidente del Consiglio Comunale porterà avanti il progetto dell’imminente inaugurazione dell’Ufficio di Prossimità presso l’attuale ufficio del Giudice di Pace di Ugento, e la Consulta per i diritti delle donne e la loro tutela.

La pandemia ha messo a dura prova l’economia del nostro paese. Lavorerò affinché il sistema socio-economico di Ugento migliori con l’adozione di un patto sociale che riparta dai diritti fondamentali di cittadinanza. Ugento deve crescere, deve rappresentare la città delle opportunità. Chi ha disertato le urne ha espresso in modo chiaro ed inequivocabile la propria sfiducia verso la politica, questo non deve più accadere. Il Presidente del Consiglio Comunale è l’organo centrale nell’organizzazione dell’assise, impronterò un rapporto con gli assessori nella massima lealtà. Lavoreremo per le famiglie, per l’avvenire dei ragazzi, per gli anziani preoccupati dal declinare delle forze, per le aziende che vogliono crescere, per quelle che sono in difficoltà. Ascolto e accoglienza saranno prioritarie nella mia agenda. Accetto questa nomina consapevole di tutte le responsabilità che assumerò, lo faccio volentieri, per il bene della nostra città che tutti amiamo. 

Buon lavoro a tutti, – conclude Grasso – agli assessori, ai consiglieri di maggioranza e opposizione e a tutti i dipendenti degli uffici comunali”.

Da segnalare una breve discussone tra i Consiglieri di minoranza e il Sindaco e Presidente del Consiglio al momento della votazione della II^ commissione (programmazione economica, bilancio, finanze, tributi, patrimonio e attività produttive) che ha ottenuto solo 5 voti favorevoli, quelli della minoranza, tutti gli altri contrari. Il Consigliere Lisi ha incalzato la maggioranza invitandola ad approvarla, diversamente da quanto fatto negli ultimi anni, in segno di cambiamento, ma così non è stato. Approvate all’unanimità le altre tre commissioni: I^ Affari generali ed istituzionali, personale, organizzazione uffici comunali, decentramento e partecipazione; III^ urbanistica, assetto del territorio, ambiente, piani della circolazione urbana, lavori pubblici; IV^ cultura, spettacoli, turismo, sport, tempo libero.

 

Di seguito il link della diretta del primo Consiglio Comunale: https://m.youtube.com/watch?v=Ivzz6xEr_bE

Seguici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.