Vai al contenuto
Home » Aperto bando per SERVIZIO CIVILE. Due volontari alla Pro Loco Beach

Aperto bando per SERVIZIO CIVILE. Due volontari alla Pro Loco Beach

Ci saranno anche due ragazzi/e che presteranno servizio presso la Pro Loco Gemini-T. S. Giovanni-Torre Mozza Beach tra i 56.205 posti disponibili per diventare operatori volontari di servizio civile. C’è ancora tempo fino alle ore 14.00 di mercoledì 26 gennaio 2022 per presentare domanda di partecipazione ad uno dei 2.818 progetti che si realizzeranno tra il 2022 e il 2023 su tutto il territorio nazionale e all’estero. I progetti hanno durata di 12 mesi e i candidati devono avere tra i 18 e i 28 anni.

La Pro Loco Gemini-T. S. Giovanni-Torre Mozza Beach, che da cinque anni partecipa e ottiene volontari che prestano servizio presso la proprie sede, anche questa volta è attiva con il progetto “Cultura, leggende e tradizioni pugliesi: il patrimonio immateriale nelle province di Brindisi, Taranto e Lecce” che nasce dall’esigenza di conservare la memoria del patrimonio immateriale pugliese, “fotografarlo”, valorizzarlo e, altresì, tramandarlo alle giovani generazioni. Esso si inserisce coerentemente con quanto previsto nell’obiettivo programmatico delle UNPLI “Le Pro Loco per la rinascita delle comunità. Il patrimonio culturale e ambientale per la ripartenza dell’Italia” ed intende favorire la pianificazione di strategie territoriali per lo sviluppo sostenibile, mediante l’attivazione e il coordinamento di processi locali per la conservazione e alla trasmissione del ricco patrimonio immateriale pugliese.

In questi anni, grazie al lavoro della Pro Loco Gemini-T. S. Giovanni-Torre Mozza Beach e dei suoi volontari, il territorio ha beneficiato di alcuni opuscoli che promuovono e valorizzano Ugento, le sue frazioni e le sue marine e che sono stati stampati grazie anche a degli sponsor locali. Il materiale promozionale è stato distribuito ai turisti tramite le strutture ricettive. La Pro Loco per poter partecipare al Progetto sostiene dei costi ma, come ci fanno sapere dal direttivo, sono spese che si affrontano volentieri sapendo che due giovani riceveranno un piccolo sostegno mensile e un’opportunità di lavoro per il futuro.

Ecco alcune delle stampe passate:

Per poter candidarsi ai progetti messi in campo da UNPLI, è necessario essere in possesso del titolo di studio minimo di diploma di maturità ottenuto a conclusione del ciclo quinquennale dalla scuola secondaria di secondo grado.

Gli aspiranti operatori volontari devono presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it dove, attraverso un semplice sistema di ricerca con filtri, è possibile scegliere il progetto per il quale candidarsi.

Ai giovani selezionati, che saranno poi avviati al servizio civile, è riconosciuto un assegno mensile pari a € 444,30.

 

Seguici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.