Vai al contenuto
Home » Ugento, contributi a fondo perduto per servizi turistici

Ugento, contributi a fondo perduto per servizi turistici

C’è tempo fino al 28 febbraio 2022 presentare la domanda di sostegno per il Bando Intervento 4.2 “Servizi al turismo rurale” per migliorare la qualità dell’offerta ricettiva del territorio con una serie di servizi per la promozione della cultura dell’accoglienza e dell’ospitalità rurale, di carattere innovativo.

Si tratta di un progetto del GAL “Capo di Leuca” rivolto anche a chi svolge le seguenti attività ad Ugento.

Sono ritenuti ammissibili investimenti per le seguenti attività: agenzia di servizi al turismo/punti di accoglienza turistica; potenziamento del comparto outdoor (esempio: cicloturismo, turismo equestre, trekking, aree giochi, spazi per il tiro con l’arco, punti di rifornimento e di assistenza); realizzazione di servizi direttamente connessi al turismo per famiglie, scuole e gruppi organizzati; realizzazione e potenziamento dei servizi che favoriscano l’avvicinamento del turista ai prodotti tipici del territorio (laboratori di degustazione legati all’utilizzo dei prodotti tipici locali, circuiti enogastronomici, ecc..); servizi turistico-culturali e servizi connessi al turismo rurale relativi alla realizzazione di esperienze legate alle pratiche agricole tradizionali; servizi per il benessere, fitness, percorsi vita, percorsi sensoriali; punti di osservazione del paesaggio e della fauna e servizi per il benessere degli animali.

Le spese ammissibili riguardano: ammodernamento ed adeguamento funzionale edifici/locali preesistenti, destinati allo svolgimento delle attività, ivi compresa la sistemazione di spazi esterni di pertinenza degli edifici solo  impianti destinati allo svolgimento delle attività oggetto del finanziamento; acquisto di piccoli mezzi di locomozione ecosostenibili, per favorire la fruibilità del territorio via terra e via mare, equipaggiati con attrezzature per la fruibilità del territorio, con motore elettrico o con motore a combustione a basso inquinamento, van e minibus da 9 a 15 posti, carretti a pedali o elettrici, scooter, biciclette, piccole imbarcazioni e natanti da diporto; acquisto di hardware, software e sviluppo di programmi informatici e costi per la realizzazione e l’aggiornamento di siti internet, con l’esclusione di costi di gestione, inerenti o necessari lo svolgimento delle attività oggetto di finanziamento. Le spese generali, compresi onorari di consulenti e professionisti, saranno ammessi nel limite massimo del 12% degli investimenti previsti dal bando, ad esclusione degli “investimenti immateriali”.

Possono beneficiare dei contributi le microimprese iscritte alla Camera di Commercio, Industria ed Artigianato ed Agricoltura, che svolgono la loro attività nei settori oggetto di sostegno con i codici ATECO indicati nel bando, con sede legale ed operativa nei seguenti Comuni: Alessano, Alliste, Casarano, Castrignano del Capo, Corsano, Gagliano del Capo, Matino, Melissano, Miggiano, Montesano Salentino, Morciano di Leuca, Patù, Presicce-Acquarica, Racale, Ruffano, Salve, Specchia, Taurisano, Taviano, Tiggiano, Tricase e Ugento.

Ai beneficiari verrà concesso un contributo a fondo perduto pari al 50% della spesa ammessa, fino al limite massimo per intervento di 70.000,00 euro (contributo pubblico e cofinanziamento privato).

L’iniziativa rientra nel PSR PUGLIA 2014 – 2020 Piano di Azione Locale “Il Capo di Leuca e le Serre Salentine” – Misura 19 “Sostegno allo Sviluppo Locale Strategia di Tipo Partecipativo” – Sottomisura 19.2 “Sostegno all’esecuzione nell’ambito degli interventi della strategia”, Intervento 4.2 “Servizi al turismo rurale”.  Le domande di sostegno, con procedura dematerializzata utilizzando l’apposito portale SIAN – Sistema Informativo Agricolo Nazionale, dovranno essere inviate esclusivamente entro e non oltre il 28 febbraio 2022. Per ogni altra informazione farà fede il testo del bando, disponibile sul sito internet: www.galcapodileuca.it.

Seguici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.