Vai al contenuto
Home » Mancato pagamento indennità? Lavoratori minacciano stato agitazione

Mancato pagamento indennità? Lavoratori minacciano stato agitazione

I lavoratori autisti di terzo livello dipendenti della Ecotecnica di Lequile e in servizio presso il cantiere di Ugento lamentano il mancato pagamento delle indennità previste dal CCNL nell’art. 33 comma 3 paragrafo h, i, k.

Stando a quando dichiarato, da qualche tempo, sui listini paga, non sarebbe stata riportata correttamente la data convenzionale della propria anzianità al servizio dell’appalto nel cantiere di Ugento.

Inoltre, l’organizzazione dei servizi di raccolta in alcuni casi si svolgerebbe soltanto con un solo mono-operatore, in zone molto ampie e con mezzi non idonei a causa delle sponde molto alte che costringerebbero gli addetti a movimenti onerosi e insopportabili che causerebbero fastidio alla colonna vertebrale e agli arti.

A questo si aggiungerebbe, poi, la mancata sostituzione delle persone in malattia con persone il servizio limitato e insufficiente, costretti a carichi di lavoro molto gravosi.

Le sigle sindacali chiedono con urgenza la convocazione di un tavolo per esaminare correttamente le problematiche denunciate: la dotazione dei mezzi, l’organizzazione e i turni di servizio.

Se ciò non dovesse accadere, i sindacati minacciano lo stato di agitazione di tutto il personale.

Intanto si attende la decisione del Comune di Ugento chiamato ad esprimersi su eventuale revoca dell’appalto dopo che l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nell’aro 10, con Ugento capofila, ha perso il ricorso anche in Cassazione. Nei prossimi giorni è previsto un incontro.

Seguici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.