Vai al contenuto
Home » Auguri Ugento, la Città conquista l’ambiziosa Bandiera Blu

Auguri Ugento, la Città conquista l’ambiziosa Bandiera Blu

Ugento conquista la Bandiera Blu delle Spiagge, un ambizioso riconoscimento assegnato dalla Foundation for Environmental Education (FEE) alle località costiere europee che soddisfano criteri di qualità relativi a parametri delle acque di balneazione e al servizio offerto, tenendo in considerazione ad esempio la pulizia delle spiagge.

Sono 210 i Comuni italiani che quest’anno hanno ottenuto la Bandiera Blu, tra i 14 nuovi ingressi c’è anche Ugento che conquista la Bandiera Blu insieme a Rodi Garganico in Puglia e sono in tutto 18 le Bandiere Blu pugliesi.

La bandiera blu viene assegnata a quelle località balneari che rispettano criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio.

Come ha ricordato il Sindaco Salvatore Chiga sulla propria pagina Facebook, il Comune di Ugento, per ottenere il riconoscimento, ha fornito elementi di valutazione documentale utili in tema di:

  • Depurazione delle acque reflue;
  • Pulizia delle spiagge ed incremento della percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti;
  • Educazione ed informazione ambientale;
  • Recupero, restauro e valorizzazione di numerosi beni culturali;
  • Approvazione di piani particolareggiati quali il piano del colore, il piano del verde, il piano per l’abbattimento delle barriere architettoniche nonché l’adozione del piano territoriale del parco naturale regionale “Litorale di Ugento”;
  • Efficientamento energetico, mobilità e riqualificazione dei paesaggi costieri;
  • Interventi strategici per il deflusso del traffico veicolare;
  • Progetti di conservazione e valorizzazione della biodiversità insistente sempre nel Parco “Litorale di Ugento”;
    • Presenza di Piste ciclabili;
  • Gestione sostenibile delle risorse ittiche al fine di:
  1. sostenere la piccola pesca professionale locale attraverso interventi di miglioramento delle infrastrutture a servizio dei pescatori e
  2. l’istituzione dell’OASI BLU da parte della Regione Puglia in coincidenza con le secche di Ugento onde tutelare e valorizzare le risorse biologiche e geomorfologiche della zona e promuovere interventi tesi al ripopolamento ittico.

“Un importante risultato che premia un percorso politico–amministrativo avviato da tempo e che adesso saremo chiamati a consolidare, completare e ad ulteriormente implementare”, commenta il Sindaco di Ugento, Salvatore Chiga. “Uno sforzo enorme che non potrà prescindere dal sempre più sinergico coinvolgimento di tutti i soggetti operanti nel turismo, commercio, artigianato, agricoltura e pesca i quali, insieme alle scuole di ogni ordine e grado, le virtuose associazioni presenti sul territorio ed alle stesse istituzioni saranno chiamati a concorrere al mantenimento degli  standard di qualità che il programma bandiera blu, ogni anno, mira ad elevare rendendoli sempre più stringenti ed ambiziosi. Una grande sfida da vincere insieme.  Auguri Ugento!”, conclude il primo cittadino.

Anche l’Assessore alla Cultura, Chiara Congedi, che ha lavorato molto per il riconoscimento della Bandiera Blu, interviene sul traguardo raggiunto guardando Ugento da più angolazioni e vedendo il potenziale che negli anni ha sviluppato.

In questo angolo di Puglia è come se la terra si fosse messa di ingegno. Il verde, il blu e l’azzurro sembrano sfidarsi nel mare di queste spiagge conosciute, come tutto il Salento, nel mondo. Il litorale sabbioso di Ugento è lungo quasi 7 km ed è tutto turisticamente balneabile. Le stradine di campagna che scendono verso il mare ti accompagnano tra specchie e pagghiare e per lunghi tratti sono costeggiate dalle sponde dei bacini che presto saranno ‘navigabili’, specchi d’acqua che restano delle molte aree umide prima delle opere di bonifica e separate dal mare da cordoni di dune. Ugento vive del suo territorio e della sua natura. Ma la sua storia è ricca di attestazioni archeologiche che per decenni sono state oggetto di scavi, studio e restauro. Ci apprestiamo a vivere il suo Sistema Museale, un percorso all’interno del quale è possibile visitare il suo Castello monumentale, la Cripta del Crocifisso, la graziosa Chiesa della Madonna di Costantinopoli, il signorile Palazzo Rovito, la ex chiesa di Santa Filomena, ora destinata a eventi culturali, oltre al nuovo Museo Archeologico. Ugento ha lavorato tanto in questi anni e tutta l’attività amministrativa è stata orientata alla realizzazione di ingenti interventi strategici funzionali a elevare la competitività territoriale. Il riconoscimento della Bandiera Blu è motivo di orgoglio per la nostra comunità e sicuramente un punto di partenza verso una maggiore vivibilità del territorio”.

 

Seguici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *